Progettare e valutare per competenze

Professori-in-un-corso-CEFAEGI1

Il corso nasce dall’esigenza di fornire agli insegnanti un adeguato contributo di informazione e formazione sulla progettazione e valutazione per competenze.

Si avverte oggi la necessità di valutare non solo l’apprendimento cognitivo, ma anche un altro tipo di apprendimento, quello che trascende il cognitivo e si riferisce alle strategie di apprendimento, alle conoscenze metacognitive, che non viene ancora misurato in modo adeguato ed esauriente.

Per valutare un apprendimento significativo e non meccanico, lo strumento di valutazione deve essere costruito per accertare: il livello in cui le conoscenze sono state acquisite in modo consapevole e sostanziale; che le proprie strategie siano generalizzabili per prendere coscienza dei propri processi di pensiero.

Clicca qui per il documento completo

Metodologie didattiche innovative per una DIDATTICA INCLUSIVA

formazione

Il corso intende rispondere all’esigenza degli insegnanti di progettare percorsi didattici efficaci per rispondere ai bisogni e alle aspettative degli alunni. Per questo è necessario ripensare il concetto di apprendimento orientato verso i nuovi approcci pedagogici, per sviluppare e potenziare negli alunni la consapevolezza del proprio processo di apprendimento svolgendo in esso un ruolo attivo. Una scuola inclusiva deve garantire il diritto allo studio di tutti gli alunni tenendo conto delle caratteristiche peculiari di ciascuno, occorrono perciò pratiche didattiche e modelli procedurali volti sia al sostegno delle situazioni di difficoltà di apprendimento sia al potenziamento dell’apprendimento.

Scarica il programma

Accompagnare le indicazioni nazionali

Il corso si propone di offrire un contributo di informazione e formazione per rendere l’insegnamento un’attività continua di ricerca agli insegnanti impegnati ad essere non solo esecutori, ma anche interpreti delle Indicazioni Nazionali per il I Ciclo, che ai sensi del D. M. 254 del 16/11/2012 dovranno essere pienamente a regime in questo a.s. 2013-14. In linea con la filosofia della CM n. 22 e del Documento di Lavoro “Accompagnare le Indicazioni”, entrambi dell’agosto 2013, essere interpreti attivi dell’insegnamento richiede di saper gestire situazioni complesse dovute alle molteplicità di elementi che concorrono all’apprendimento, alla varietà di esperienze di ognuno, all’interazione tra tutti i soggetti che partecipano all’organizzazione della scuola.

Per questo gli insegnanti hanno la necessità di progettare e sperimentare modalità didattiche che siano immediatamente applicabili e fruibili in modo da rendere la scuola più “attraente” e di orientare l’asse della programmazione didattica non solo sui contenuti ma anche su come i contenuti possono essere appresi, concettualizzati e trasferiti.

Contenuti
• la progettazione curriculare individualizzata e personalizzata
• lavorare per competenze
• creare e gestire ambienti di apprendimento
• valutare gli apprendimenti
• certificare le competenze
• sviluppare competenze di cittadinanza
• inclusione: disturbi e difficoltà di apprendimento

Leggi il PDF del corso

Metodologia didattica della Matematica con tecniche informatiche

formazione3

Il corso si propone di fornire informazioni utili ai docenti di Matematica al fine di utilizzare il supporto informatico ad un buon grado di potenzialità. In questo modo vengono aperte porte a nuove strategie e metodi d’insegnamento: miglioramento del lavoro del docente, alleggerimento del suo carico di lavoro, semplificazione dell’attività di apprendimento dei ragazzi ed un migliore coinvolgimento globale della classe.

Obiettivi

• diffondere modalità e strategie innovative tramite l’informatica
• migliorare le possibilità di apprendimento
• contenere gli aspetti più problematici della matematica
• rendere l’uso dello strumento informatico occasione per un riordino degli schemi didattici

Contenuti

1° MODULO 
Introduzione all’approccio di didattica informatizzata connessa con le Matematiche e acquisizione di una cultura di base informatica 
Concetti di base legati al maggior dinamismo di una lezione di Matematica informatizzata.
La maggiore incisività di un docente informatizzato nel difficile rapporto uno a classe.
L’approccio a creare: come si inizia (il professore tradizionale è l’unico professionista che cancella ciò che crea: con l’informatica non avviene più) 
Importanza di utilizzare materiale multimediale per la lezione già pronto.
Tecniche di preparazione di materiale multimediale per la didatica e l’archiviazione del materiale per lezioni successive.
La crescita anno per anno dell’efficienza del proprio lavoro informatico.
La condivisione 
Approcci verso le altre materie Matematiche

Leggi tutto il programma

 

“Tutoring” nel tirocinio dei neo-insegnanti

formazione2

CORSO DI FORMAZIONE per docenti aspiranti al ruolo di tutor nel TFA

“Il ruolo del TUTOR nel nuovo modello di formazione iniziale degli insegnanti”

Con l’approvazione del regolamento, approvato il 9-9-2010, relativo alle nuove
modalità di Formazione iniziale degli insegnanti, viene definito il ruolo dei docenti che nelle
scuole saranno chiamati dai dirigenti scolastici, a ricoprire la funzione di Tutor per gli
aspiranti docenti nell’ambito del tirocinio formativo attivo (TFA) che costituisce, oggi, la
modalità di abilitazione per accedere all’insegnamento nella secondaria di I e II grado
(art.11).

Il corso, in presenza, si propone di favorire l’acquisizione di quelle competenze di
progettazione e coprogettazione, riflessione e valutazione del tirocinio, indispensabili a
sostenere l’attività di tutoring ai tirocinanti. E’ necessario infatti che ci sia piena
consapevolezza del ruolo di tutor nella scuola, per progettare e gestire l’attività di tirocinio
formativo e ci sia capacità di modellizzare strategie efficaci di tutoraggio per monitorare
l’esperienza e condurre una riflessione critica sul percorso di formazione condiviso.

Docenti destinatari
Docenti della Scuola Secondaria di I e II grado.
Il corso può essere esteso anche ai docenti che intendano assumere il ruolo di tutor nei
corsi per insegnanti neoassunti.
Il corso, a numero chiuso, verrà attivato con un numero minimo di 20 partecipanti.