L'arte dello stirare
01/02/2021 By Francesco Brici Non attivi

L’arte dello stirare

Possedere una casa significa averne molta cura, bisogna adempiere a tanti compiti nella maniera più dettagliata: dal riordino generale, alla pulizia degli ambienti, alla cucina, al bucato. Il bucato appunto, il profumo dei panni puliti è qualcosa che appaga chiunque, solo che spesso, in seguito, è necessario procedere alla stiratura di alcuni capi. Una vera e propria arte perché richiede passione, tempo e tanta pazienza.

Il mezzo con il quale si effettua la stiratura della biancheria è il ferro da stiro, oggetto indispensabile per chiunque si occupi di lavori domestici.
Il ferro da stiro è uno strumento antichissimo il cui utilizzo risale al 200 A.C. Nel corso dei secoli si è evoluto tantissimo passando dai modelli in bronzo a quelli in ferro battuto.

Solo con l’avvento dell’energia elettrica il ferro da stiro è diventato più funzionale ed adatto a qualsiasi tipo di tessuto e di piega, grazie appunto al calore. Nel 1926 nasce il primo ferro da stiro a vapore.

Quanti tipi esistono in commercio?

Grazie all’evoluzione tecnologica anche il ferro da stiro ha subito innumerevoli trasformazioni, diventando ora uno strumento sempre più sofisticato in grado di soddisfare le più disparate esigenze. E’ da tener presente, fondamentalmente, l’uso e la destinazione, infatti, una famiglia ha esigenza di stirare più biancheria rispetto ad un single, ergo, necessiterà di un modello con caratteristiche diverse anche nel prezzo, invece una persona che vive sola si potrà accontentare di un modello più economico ma ugualmente efficace.

Se avete bisogno di informazioni dettagliate e mirate anche alla conoscenza delle caratteristiche tecniche di ogni modello vi consiglio la lettura del sito www.migliorferro.it, ivi ogni vostro dubbio sarà ampiamente dissipato. E’ possibile distinguere il ferro da stiro anche in base all’auso professionale o casalingo, ebbene si, i modelli sono diversi e si adattano a qualsiasi tipologia di esigenza.

I più utilizzati dalle persone single sono i ferri da stiro a vapore senza caldaia; hanno un serbatoio di piccola dimensione pur garantendo delle ottime prestazioni, solitamente sono leggeri e maneggevoli ed hanno un ottimo prezzo.L’unico difetto è la minima autonomia del serbatoio.
I ferri da stiro con caldaia sono più adatti alle famiglie in quanto possiedono un serbatoio tale da garantire la stiratura di tanti capi di abbigliamento.

Il serbatoio separato dal ferro è collegato da un tubo che si collega tramite un cavo elettrico permettendo l’erogazione del vapore.
Sono pesanti e meno maneggevoli ma davvero tanto efficaci. Per chi è solito viaggiare vi sono in commercio i ferri da stiro da viaggio, di piccole dimensioni e pieghevoli da poterli riporre in valigia.

Non hanno una grande autonomia, sono pensati per chi porta con se pochi capi di abbigliamento e quindi meno esigenza di stirare.
Esistono anche i modelli da viaggio di uso professionale, decisamente più ingombranti e pesanti con costi più elevati. Per chi possiede una tintoria in commercio vi sono tanti ferri da stiro professionali adatti: sono dotati di un serbatoio separato che può funzionare per tutta la giornata, i materiali di qualità elevata ed il loro utilizzo li rendono decisamente più costosi.

Tra i modelli di nuova generazione vi sono i ferri da stiro senza filo, ideali per chi ha una casa molto piccola, non necessitano della presa di corrente ed hanno costi non particolarmente indicati per chi non possiede un grande target di spesa. Infine i ferri da stiro verticali, una vera novità del settore che garantiscono delle prestazioni non molto elevate ad un prezzo competitivo.

Quale è il modello migliore?

Il modello migliore di ferro da stiro è da ricercare attraverso tante caratteristiche e dalle esigenze di chi lo deve utilizzare.
Non esiste il miglior ferro da stiro in assoluto, bisogna sapere se si ha bisogno di un modello con caldaia interna o separata, di un modello dotato di antisgocciolamento, anticalcare, e soprattutto del tempo che si è soliti dedicare, alla quantità di capi che si è soliti stirare.
Solo considerando tutti questi elementi si può effettuare una scelta accurata.